a cura della Redazione Scuola

– Manca davvero poco, dieci giorni, all’inizio del nuovo anno scolastico. In Liguria, infatti, il nuovo anno comincia giovedì 14 settembre e si preannuncia interessantissimo, anche per quanto riguarda ponti e vacanze. Si parte mercoledì 1 novembre, giorno infrasettimanale e festa di Ognissanti: le scuole potrebbero decidere di “regalare” a studenti e famiglie due dei 296 giorni previsti dal calendario generale e costruire un mega-ponte per giovedì 2 (giorno tradizionalmente legato al ricordo dei defunti) e venerdì 3. In questo modo, con la scuola chiusa il sabato, l’interruzione sarebbe da mercoledì 1 a domenica 5, una vera boccata di ossigeno prima di un tostissimo mese di novembre. Si sa che il punto di svolta dell’anno, comunque, è rappresentato dal Natale. L’Immacolata Concezione, la festa dell’8 dicembre, quest’anno sarà di venerdì, creando una piccola sospensione di tre giorni, venerdì, sabato e domenica, prima del ricevimento classico con i genitori e della pausa lunga del Natale che, come di consueto, partità da sabato 23 dicembre 2017 per chiudersi domenica 7 gennaio 2018 (giusto un giorno in più per “smaltire” il pranzo della Befana!). Toccherà così a gennaio, alla fine del quadrimestre, a febbraio, al tempo degli Stages e delle uscite didattiche, e si planerà a fine marzo, con Pasqua l’1 aprile e le vacanze da giovedì 29 marzo a martedì 3 aprile inclusi. Se qualcuno ha timore che tra l’8 gennaio e il 28 marzo passi troppo tempo, non deve preoccuparsi… infatti in Italia quest’anno si vota ed elezioni vuol dire mega-ponte (oltre che terribile campagna elettorale). Quando si vota? La Legislatura scade ufficialmente il 14 marzo e la nostra Costituzione prevede che si voti entro 70 giorni dalla conclusione della legislatura precedente, ovvero non oltre il 22 di maggio. Il fatto è che si tende a tener fuori dalla campagna elettorale il periodo pasquale e le feste successive. Il Governo ha quasi esaurito il suo compito e manca solo la Finanziaria (la legge dello Stato che stabilisce quanto e come si spende in Italia nel 2018) e… una nuova legge elettorale, per cui le date papabili sono il 18 marzo (se tutto dovesse andare secondo calendario) o il 15 aprile oppure – extrema ratio – il 13 maggio. I veri “pezzi da 90” dell’anno scolastico, infatti, saranno schierati sul fondo: la regione Liguria ha dato agli studenti un super-ponte per il 25 aprile (mercoledì) fissando vacanza anche il 23 e il 24, lunedì e martedì, creando così una pausa tra sabato 21 e mercoledì 25 aprile. I regali non finiscono qui perchè – sempre la Regione Liguria – ha anche stabilito una chiusura delle scuole il lunedì 30 aprile, attaccando il giorno di riposo all’1 maggio. Poi sarà rush finale, con il 2 giugno di sabato, e una chiusura della scuola che – da martedì 12 – potrebbe essere anticipata dal Consiglio di Istituto della Scuola a sabato 9 per permettere il regolare svolgimento degli scrutini, prima della Maturità (inizio 20 giugno) e delle meritate vacanze estive… quelle che, per la cronaca, stanno per finire proprio in questi giorni. Insomma, un anno da non perdere.