Sharing.school

Giovani e notizie a cuore libero

Category

POLIS

Padova/Don Luca Favarin dice no al presepe: la religione va alla deriva. O forse no?

di Alberto Zali – Padova: a pochi giorni dal caso “canzoncina senza Gesù”, don Luca Favarin lancia una provocazione a tutti i cultori delle convenzioni e dell’esteriorità. “Questo presepio non s’ha da fare”, volendo citare impropriamente i Promessi Sposi. Sono… Continue Reading →

Italia/No al test ingresso a medicina: medici disoccupati e impreparati

Di Alberto Zali – Il test di medicina verrà abolito, sì, ma non nell’immediato. Spunta nel comunicato di Palazzo Chigi di lunedì sera un riferimento al numero chiuso per il test di ingresso a medicina ed è subito caos. Nessuno… Continue Reading →

#cosechenonsapete/ il mito degli integratori

di Federico Lobiano e Valentina Testa – Sulla base dell’hashtag di questa settimana, #cosechenonsidicono, questa sera vi parleremo degli integratori e del loro utilizzo!

Politica/Le Monde ipocrita: è democrazia, non populismo

Di Alberto Zali – “Italia: una sfida mortifera contro l’Europa”: con queste parole Le Monde descrive il governo M5S – Lega che è in procinto di formarsi. Un nemico in comune: la commissione europea; spese folli e tagli alle tasse… Continue Reading →

Senago, prima gli italianinon e poi gli immigrati

di Maria Elena Cassinelli – La decisione del sindaco di Senago (Milano) di assegnare gli alloggi popolari ai soli cittadini italiani e il tempestivo encomio da parte di Matteo Salvini, segretario federale della Lega Nord, hanno dato adito a numerosi dibattiti… Continue Reading →

Senago, prima gli italiani e poi gli immigrati

Di Maria Elena Cassinelli – La decisione del sindaco di Senago (Milano) di assegnare gli alloggi popolari ai soli cittadini italiani e il tempestivo encomio da parte di Matteo Salvini, segretario federale della Lega Nord, hanno dato adito a numerosi… Continue Reading →

M5S fa il pieno di voti col populismo: il reddito di cittadinanza è una bufala!

di Davide – Ormai tutti sappiamo che il cavallo di battaglia del Movimento 5 Stelle, partito italiano che ha ottenuto addirittura il 32% alle elezioni, è il reddito di cittadinanza: esso è un suddidio mensile che nel caso fosse introdotto… Continue Reading →

#Italia18/Vi spiego perché il futuro è a 5 stelle

Di Camilla Groppo e Alice Bafico –  Eccoci giunti al quinto partito politico del progetto #Italia18. Per l’occasione abbiamo intervistato Alex, 22 anni, volontario della croce verde, che ha deciso di dirci il motivo per cui, alle prossime elezioni, voterà… Continue Reading →

#Italia18/+Europa è l’unica alternativa

di Camilla Groppo – Continua il progetto #Italia18 di Sharing, che oggi si occupa del partito +Europa con Emma Bonino. Davide, 22 anni, studente di medicina, ci spiega il perché della sua decisione di votare questo partito.

#Italia18/Non sottovalutate Berlusconi

di Camilla Groppo – Ed eccoci al terzo partito politico del progetto #Italia18, che vede nel suo leader un grande ritorno sulla scena politica: Forza Italia. Silvio Berlusconi ha convinto Enrico (nome di fantasia) e lui ha deciso di spiegarci il… Continue Reading →

#Italia18/Il futuro può costruirlo solo la sinistra

di Camilla Groppo – In occasione del nostro secondo articolo di #Italia18, ci spostiamo verso sinistra per capire meglio la novità di queste elezioni: il partito “Potere al Popolo”. 

#Italia18/Perché scelgo Salvini

di Camilla Groppo – Il nostro percorso di scoperta dei partiti attraverso la voce dei ragazzi inizia da uno dei movimenti favoriti dai sondaggi di questi ultimi giorni: Lega Nord. 

#Italia18/Sharing vi racconta la campagna elettorale

di Camilla Groppo – Manca poco più di un mese alle elezioni del 4 marzo che decreteranno chi ci rappresenterà nella Camera e al Senato. I vari partiti hanno recentemente pubblicato le liste elettorali e espresso i nomi dei loro… Continue Reading →

I millennials al voto: cosa ne pensano gli studenti del Da Vigo?

Di Alberto Zali – È iniziato il countdown verso il fatidico giorno in cui si giocherà il futuro del nostro paese: il 4 marzo. A queste elezioni, come ha ricordato il presidente della Repubblica in occasione del discorso di fine… Continue Reading →

Gerusalemme capitale: il numero dei morti sale a quattro

di Luca – Nonostante decenni di cautela da parte degli americani e di avvertimenti sui possibili rischi, il 6 dicembre Donald Trump ha deciso di riconoscere Gerusalemme capitale di Israele e di conseguenza di trasferire nella Città Santa l’ambasciata Usa.

Tutti i diritti sono riservati. ©2016 www.sharing.school - sviluppato da Rafael Privacy Policy Up