di Samuele Roma e Valentino Ferrari

– Ben ritrovati con il nostro solito appuntamento del venerdì! Ogni settimana, noi di FridayFever, tratteremo nuovi argomenti, a volte molto discussi e spesso poco sensibilizzati. Oggi, nonostante il maltempo e le varie verifiche che ci hanno tenuti occupati negli scorsi giorni, siamo riusciti ad intervistare alcuni giovani e adulti riguardo ad una notizia che ha creato molte controversie.
In un asilo a Roma, avrebbero deciso di cancellare la festa della mamma e la festa del papà in quanto considerate discriminanti nei confronti delle coppie omosessuali.

Cosa ne pensano le due generazioni?

La quasi totalità degli intervistati, ai quali è stato chiesto un parere al riguardo, si è dimostrata contraria a questa decisione, addirittura giudicando assurda e ridicola la cancellazione di una festa così importante. Oltre ad un parere sulla notizia abbiamo anche deciso di chiedere, e di parlare in questo articolo di un argomento molto sensibile e discusso, ovvero l’adozione da parte di coppie dello stesso sesso.

Italiani, all’antica…o no?
Penso che sia meglio una coppia omosessuale amorevole piuttosto che una eterosessuale dove il bambino è trascurato, in quanto ciò di cui ha veramente bisogno un bambino è l’affetto”, ci dice un anziano, il quale si è dimostrato apertamente a favore di questo argomento. Una signora ci ha addirittura spiegato come, secondo lei, in una società come quella di oggi, dove divorzio e separazione risultano molto frequenti, le coppie omosessuali siano più unite fra loro. Ad oggi, è concessa l’adozione da parte di coppie omosessuali in 26 paesi, fra cui Francia, Germania, Slovenia, Stati Uniti e Israele. Sebbene alcuni degli intervistati credano che anche in Italia sia possibile, in realtà non è ancora così.

La realtà di oggi
Della “nuova generazione”, la maggioranza ritiene di essere a favore delle unioni civili ma non all’adozione, siccome, a loro avviso, ci sia bisogno di una figura maschile e di una femminile per crescere un bambino.
Effettivamente in Italia, sebbene la maggioranza delle persone sia favorevole alle unioni civili, circa il 75% di esse è contraria all’adozione.

Ci sono anche i conservatori 
Non vedo come un bambino cresciuto da una coppia dello stesso sesso si possa dimostrare eterosessuale. Per questo motivo ritengo che il collegio sia migliore dell’adozione”, ha dichiarato un ragazzo, che con questo forte parere, ci ha lasciati allibiti, ma che, alla fine, é quasi giustificato dal fatto che l’omosessualità sia considerata contro natura dalle persone poco informate al riguardo.

Un diritto su cui riflettere
Un tempo, argomenti del genere non erano né accettati né discussi, poiché non esisteva il concetto di  omosessualità e di famiglia con componenti dello stesso sesso. Nel tempo in cui viviamo oggi, grazie ad una mentalità più aperta e grazie ai nuovi mezzi di comunicazione, ognuno può esprimere la propria tesi, senza tabù. Sono tanti i punti di vista che ci sono giunti, molto diversi fra loro, e di sicuro ciascuno avrà un parere differente. Secondo la natura, tutti gli animali nascono dall’unione fra un maschio e una femmina. Ciò non toglie che tutti abbiano diritto a formare una famiglia. È possibile che in una società moderna e aperta come la nostra ci sia ancora così tanta discriminazione?

Se sei interessato ad altri articoli sull’argomento clicca qui, e se il nostro articolo ti è piaciuto, leggine un altro! Commenta dicendo la tua, e condividi su Facebook. Ti invitiamo inoltre a seguire la pagina Instagram @sharing.friday per rimanere sempre aggiornato sui nostri articoli.

A venerdì prossimo! #fridayfever